Ue

PAC, la dotazione aumenta di 24 miliardi di euro

Il nuovo bilancio pluriennale dell’Ue presentato giovedì 29 maggio dalla Commissione europea prevede una riduzione dei tagli alla Pac proposti dalla Commissione Juncker, nel 2018. Rispetto a quella bozza, la dotazione per la Politica agricola comune aumenta di circa 24 miliardi, da 324 a 348 miliardi.

La spesa per il fondo europeo per lo sviluppo rurale cresce di circa 5 miliardi e quella per gli aiuti diretti di 4. Grazie all’erogazione supplementare di 15 miliardi prevista dal
recovery fund per lo sviluppo rurale, la dotazione complessiva proposta per i programmi di sviluppo rurale 2021-27 arriva quasi ad azzerare i tagli del 2018, passando da 70 a 90 miliardi a prezzi 2018 (per il 2014-20 siamo a 96 miliardi) e quella per i pagamenti diretti da 254 a 258 miliardi (286 miliardi nel 2014-20).

“L’Europa – ha commentato in una nota il presidente della Coldiretti Ettore Prandini – deve difendere la propria sovranità alimentare garantendo un budget adeguato alla politica agricola comunitaria (Pac) per sostenere gli agricoltori e a non dipendere dall’estero per cibo e bevande che sono diventanti un elemento strategico per la ripresa economica dell’Ue”.

“E’ un primo segnale positivo – commenta in una nota la Confederazione Italiana Agricoltori – che riconosce il ruolo del settore agricolo per la ripresa e lo sviluppo di un’Europa più sostenibile, ma non raggiunge l’attuale livello di budget Ue dedicato al settore, che deve superare la crisi generata dal Covid-19 ed è chiamato ad affrontare le grandi sfide di sostenibilità, competitività e qualità richieste dal mercato globale. Bisognerà capire, inoltre, come queste risorse saranno redistribuite”.

Per CIA si tratta di un primo riconoscimento del ruolo svolto dal settore rurale ma occorrerà fare di più. CIA chiede a Parlamento e a Consiglio di continuare a lavorare in questa direzione e migliorare la proposta affinché si valorizzi ancora di più l’agricoltura, senza penalizzare il finanziamento di misure rivolte al mercato e in grado di assicurare e mantenere la produzione agricola europea.

Potrebbe interessarti

Leggi di più

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici) e per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Privacy policy