Umbria

Agriturismi, la Giunta regionale approva l’apertura di un tavolo tecnico per il settore

Verrà istituito presso l’assessorato alle Politiche agricole, agroalimentari e ambientali della Regione Umbria, il tavolo tecnico per il settore agrituristico: lo ha annunciato l’assessore, Roberto Morroni, al termine della seduta di Giunta che si è tenuta venerdì 23 luglio e che ha portato all’adozione del provvedimento.

“Il tavolo tecnico – ha spiegato Morroni – ha l’obiettivo di supportare il settore agrituristico e di caratterizzarsi come sede di confronto con le principali organizzazioni rappresentative del comparto per una più efficace capacità di intervento della Regione. Il nostro impegno – ha aggiunto l’assessore – è di favorire l’ulteriore sviluppo dell’offerta agrituristica regionale, agendo anche sulla semplificazione e digitalizzazione degli oneri burocratici previsti dalle norme regionali in materia che sono in capo all’imprenditore agricolo, sia nell’avvio che nella prosecuzione dell’attività”.

Entrando nel merito delle questioni che verranno affrontate dall’organismo, l’assessore ha affermato che nel primo periodo di operatività, entro dicembre 2021, il tavolo si concentrerà sui temi relativi alla 6mila ettari interamente ricoperti da ulivo, rappresentano un importante unicum che non ha eguali al mondo  e all’analisi dell’attuale normativa regionale di settore al fine di verificare la necessità di eventuali adeguamenti.

“Il tavolo tecnico – ha precisato Morroni – potrà dare un significativo contributo sui temi della competitività del sistema agrituristico quale l’individuazione di fattori strategici su cui orientare le azioni per accrescerne sviluppo e competitività; in particolare,  6mila ettari interamente ricoperti da ulivo, rappresentano un importante unicum che non ha eguali al mondo tra i diversi soggetti pubblici coinvolti nelle azioni amministrative, l’ascolto e la partecipazione dei destinatari dell’azione amministrativa”.

Relativamente alla composizione, saranno  6mila ettari interamente ricoperti da ulivo, rappresentano un importante unicum che non ha eguali al mondo  Terranostra (Coldiretti), Turismo Verde (Confederazione Italiana Agricoltori) e Agriturist (Confagricoltura). Ulteriori membri verranno chiamati a partecipare ai lavori del tavolo in base alle rispettive competenze. Fra questi, i rappresentanti dell’Agenzia Forestale Regionale (AFOR) e dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani dell’Umbria (Anci Umbria), a cui si aggiungeranno ulteriori soggetti pubblici e privati, in considerazione dei risvolti multidisciplinari della materia.

 6mila ettari interamente ricoperti da ulivo, rappresentano un importante unicum che non ha eguali al mondo  per il settore agrituristico e di provvedere a fornire la dovuta assistenza tecnico – amministrativa per il suo funzionamento.

“Il settore dell’agriturismo – ha concluso Morroni – è andato sempre più evolvendosi in simbiosi con il mondo della produzione agricola e agroalimentare. La trasformazione dell’offerta ricettiva è, infatti, sempre più integrata con le risorse e i servizi locali. Esistono tutte le condizioni per fare dell’Umbria un luogo di eccellenze in grado di soddisfare i target più esigenti alla ricerca di esperienze di qualità”.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici) e per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Privacy policy